NOLO

la nuova Soho Milanese

Il quartiere nel quale Messulam opera da quasi cent’anni ha preso coscienza della sua potenzialità, cambiando fisionomia e trasformandosi da periferia industriale in luogo identitario, fulcro di energia e vita.

CREATIVITÀ

Nolo oggi è il punto di riferimento creativo di Milano, un continuo fiorire di studi, artigiani e locali che si affiancano a quelli storici come l'iconico teatro Zelig. Questa ventata di cambiamento si riflette nelle moltiplici iniziative promosse dai residenti e dalle associazioni di quartiere che sono un formidabile strumento identitario.

DINING EXPERIENCE

A Nolo il dining si trasforma in un esperienza. Dalla cucina pugliese a quella regionale del Sichuan, un continuo crescere di locali ognuno con la sua storia e la sua identità tutti insieme a creare l'immagine eclettica di un quartiere sempre in movimento.

GREEN

Parco Trotter, 10 ettari di verde in continua riqualificazione e sede di numerose attività sportive e sociali.

Naviglio Martesana impreziosito dalle sue case storiche, dall'alzaia pedonale e la pista ciclabile di oltre 30km che collega la centralissima via Melchiorre Gioia a Groppello d'Adda.

Parco di Villa Filzi uno dei più antichi della città, costruito, con grande dovizia per abbellire la villa e ad oggi a disposizione di tutti, donando quiete verde al classico paesaggio cittadino.

WORK

A meno di 5 km dalla Tangenziale Est, porta del business, è un sempre più crescere di sedi aziendali dalla storica Fineco al nuovissimo Palazzo di Fuoco. Nolo è e sarà sempre di più un luogo in grado di unire residenziale a lavorativo in un perfetto connubio di efficienza e comodità.

MOBILITY

Forse il valore più grande di un quartiere che sta contribuendo ad una nuova concezione di mobilità cittadina.

Al centro del nuovo progetto di piste ciclabili milanesi è il perfetto punto di partenza per raggiungere Sesto San Giovanni da una parte o piazza del Duomo dall'altra.

MM1 Linea Rossa è arteria principale e ne permette la mobilità verso ogni zona sempre più ad una velocità incredibile, senza contare le linee di superficie o la stazione Centrale di Milano a meno di 3 km.